Accademia del Tartufo
Stampa
PDF

Tuber aestivum Vittad.

Ambiente idoneo alla coltivazione di Tuber aestivum Vittad.

Questa specie cresce in ambienti con caratteri pedologici e climatici molto diversi facendo supporre la presenza, nell’ambito della specie, di più ecotipi adattati a condizioni ambientali diverse. Vive dal livello del mare fino a 1200 – 1500 m s.l.m. Questo fatto suggerisce l’utilizzazione di piante micorrizate con il tartufo locale a garanzia di una migliore adattabilità ambientale.

Il suolo è sufficientemente permeabile, aerato negli strati superficiali, a reazione sub-alcalina equilibrato nei confronti del contenuto in sabbia, limo e argilla. Il tartufo estivo si adatta a vivere in suoli alquanto diversi purché di natura calcarea e non eccessivamente compatti. Nei terreni fortemente argillosi i corpi fruttiferi si sviluppano nello strato più superficiale di suolo e spesso affiorano: per questo motivo sono facile preda di insetti, anellidi, animali e uccelli che provocano il deprezzamento del prodotto. E’ capace di sopportare un buon grado di ombreggiamento che gli consente di vivere anche in bosco.  Dove cresce si formano pianelli meno evidenti rispetto a quelli del tartufo nero pregiato.