Accademia del Tartufo
Stampa
PDF

Ricerche e progetti finalizzati all’incremento della produzione dei tartufi

La produzione naturale dei tartufi pregiati è in continua diminuzione e per qualche specie (es. Tuber melanosporum), è quasi completamente esaurita in vari comprensori. Si rende necessaria l’individuazione di interventi che consentano di incrementare la produzione per conservare un prodotto di eccellente qualità e fortemente richiesto dal mercato. La produzione può essere incrementata:

  • proteggendo e migliorando le tartufaie naturali;
  • impiantando nuove tartufaie.

La protezione e il miglioramento delle tartufaie naturali richiede una serie di ricerche sul territorio per censire quelle ancora produttive, quelle la cui produzione si è ridotta notevolmente e quelle ormai esaurite.

Nelle tartufaie ancora produttive devono essere eseguite una serie di ricerche per caratterizzare il microambiente che si realizza nella zona produttiva: rilievi della vegetazione presente in ogni tartufaia, analisi del suolo e analisi delle radici delle piante per verificare lo stato della loro micorrizazione.

Questa ricerca consente di individuare le condizioni ambientali favorevoli alla specie di tartufo in oggetto, importanti per individuare le cause dell’esaurimento produttivo di alcune tartufaie e per impostare una corretta coltivazione.

Individuate le cause della riduzione di produzione o dell’esaurimento produttivo, è possibile indicare gli interventi necessari al loro recupero: cioè le tecniche che consentano di modificare la situazione ambientale trovata nelle tartufaie non o poco produttive, verso quella presente nelle tartufaie produttive.

Si deve rilevare che non sempre è possibile il recupero produttivo di una tartufaia esaurita ed inoltre gli interventi sono completamente diversi in base alla specie di tartufo, alla pianta simbionte, all’orografia, al tipo di bosco, alla micorrizazione delle piante simbionti, ecc..

Le condizioni ambientali che consentono il recupero produttivo delle tartufaie esaurite corrispondono anche a quelle che si devono creare nelle tartufaie coltivate per favorire la loro produzione.

L’impianto di nuove tartufaie si realizza mettendo a dimora e coltivando, in ambienti idonei, piante ben micorrizate con il tartufo compatibile con l’ambiente.

Anche in questo caso è necessaria un’indagine sul territorio per individuare i siti idonei alla coltivazione di una o più specie di tartufo, i simbionti presenti, ed effettuare un progetto d’impianto e di coltivazione di nuove tartufaie.